venerdì 26 ottobre 2012

Alimenti anticancro, quali i migliori??




Il nostro corpo è a continuo rischio di formazione di piccoli focolai di tumori: se non seguiti, possono peggiorare. Come fare per evitare tutto questo? Mangiare correttamente è il primo passo per una corretta prevenzione.
Il cancro uccide molto più di molte malattie come malaria e tubercolosi: la buona notizia è che un terzo dei tumori più comuni può essere evitato attraverso la dieta, l’attività fisica e il controllo del peso corporeo.
Gli specialisti dell’alimentazione consigliano di mangiare al massimo 500 grammi a settimana di carne rossa e almeno 600 grammi al giorno di frutta e verdura. Ma quali sono i cibi consigliati? E quali no? Scopriamolo.

- I CIBI CHE DIMINUISCONO IL RISCHIO DI TUMORI:

- Pesce:
Protegge dalle malattie cardiovascolari e dai tumori al pancreas, al colon e alla prostata grazie alla presenza di grassi-omega 3 che riducono lo stato infiammatorio e i livelli di trigliceridi nel sangue. Andrebbe mangiato almeno 2 volte a settimana.

- Cavolo:

Le crucifere contengono due anti-tumori che si attivano durante la masticazione: il sulforano e l’indolo 3 carbinolo. Il consumo quotidiano protegge dal tumore della vescica al seno e alla prostata e portando anche benefici al tumore dei polmoni, allo stomaco, e al colon retto. con una buona masticazione e una cottura rapida che sono necessarie per sfruttare al massimo il potenziale antitumorale degli ortaggi.

- Aglio e cipolla:

I loro composti solforati riducono l’effetto cancerogeno di nitriti e nitrati sostanze tossiche presenti negli insaccati. L’aglio, in particolare, sembra più efficace della cipolla: per massimizzare il suo effetto va sbucciato e frantumato per sprigionare l’allicina, molecola dalle proprietà antitumorali.

- Legumi e cereali non raffinati:

Sono da mangiare tutti i giorni: ricchi di fibra, rallentano la velocità di assorbimento degli zuccheri e tengono pulito l’intestino la prima barriera del corpo esposta alle sostanze cancerogene. Sono utili per evitare gonfiori di pancia. Tra i legumi spicca la soia: ottima per la protezione contro i tumori al seno e alla prostata.

- Curcuma,zenzero e curry:

La curcuma è la spezia con il maggiore potere antinfiammatorio ma per essere assorbita deve essere associata al pepe nero. Il gingerolo dello zenzero aumenta l’attività delle caspasi, famiglia di proteine necessarie per la morte delle cellule malate. La formulazione migliore? Proprio il curry: contiene infatti curcuma, pepe nero e zenzero.

- Erbe aromatiche:

Prezzemolo,timo,menta hanno quantità straordinarie di polifenoli in grado di inibire la crescita dei tumori negli animali da laboratorio. Contengono terpeni, molecole che aumentano la morte cellulare e bloccare l’azione degli enzimi necessari al tumore per invadere tessuti. Il rosmarino è ricco di carnosolo, potente antiossidante.

- Tè verde e caffè:

Il primo riduce i livelli di colesterolo: contiene antiossidanti e composti fenolici alcuni hanno dimostrato spiccate qualità antitumorali come la catechina egcg che è efficace nel riduce l’infiammazione ed e utile nel bloccare nei vasi sanguigni la formazione di masse tumorali.
Il caffè apporta benefici molteplici ma sopra le 5 tazzine si va incontro a rischi per il cuore e il sistema nervoso: quindi moderate le tazzine di caffè.

- Frutta secca e semi oleosi:

I semi di lino contengono omega 3 e lignami che abbassano il rischi di cancro alla mammella, alla prostata e al colon retto. Non da meno uvetta sultanina, mandorle, sesamo, noci,semi di girasole, arachidi: sono consigliate piccole dosi al giorno.

- Olio extravergine di olive:

Contiene acido oleico che protegge dal tumore alla mammella assunto in piccole dosi ma tutti i giorni ricordando che un solo cucchiaio apporta 90 calorie: attenti alla linea quindi.

- Cioccolato fondente:

Ha gli stessi polifenoli del te verde pertanto le stesse caratteristiche nel prevenire il tumore ma con una differenza: contiene una maggiore concentrazione di catechine. Anche in questo caso, senza abusarne, non fatevela mancare ogni tanto.

- I CIBI CHE ALZANO IL RISCHIO DI TUMORI:


- Carne rossa:

Meglio non mangiarne più di 500 grammi alla settimana. Contiene infatti elevati dosi di ferro-eme, potente ossidante che può formare sostanze cancerogene all’interno dell’organismo.

- Grassi idrogenati:

Abbassano il colesterolo buono (Hdl) e alzano quello cattivo (Ldl): si trovano in molti prodotti industriali, dai dai alle merendine. Riducetene l’uso.

- Zuccheri semplici:

Meno pane bianco, farina, patate ecc: alzano la glicemia con il rischio di avere il diabete ma anche di provocare l’insorgenza di tumori. Meglio dolcificare le pietanze con miele, frutta secca e succo d’uva.
Siete pronti a prevenire ogni tipo di possibile problema legato ai tumori? Ricordatevi che siamo ciò che mangiamo: abbiate cura del vostro corpo!